Un atto di generosità  studente dona libri alla biblioteca della sua scuola

Un atto di generosità

 studente dona libri alla biblioteca della sua scuola

 

Generosità e cultura, splendido binomio.

L’alunno Valerio Mezzina, frequentante la classe 1^ della sezione H, ha donato alla biblioteca della propria scuola secondaria di 1° grado “P. N. Vaccina” dei libri, perché i compagni possano “aprire il proprio cuore alla lettura” così come è scritto nelle dediche.

I libri sono stati acquistati a seguito di un buono ricevuto in premio, per aver partecipato al XXX Concorso “Lettera a Gesù Bambino” indetto dai Padri Agostiniani e dall’Associazione Madonna dei Miracoli di Andria nel mese di dicembre scorso.

Questo straordinario gesto rimarrà indelebile. La condivisione del ragazzo e della famiglia è stata motivata non solo dal desiderio di arricchire le risorse già disponibili per gli studenti, ma anche di promuovere la lettura, consapevoli tutti del valore dell’istruzione.

Il dirigente scolastico, dott.ssa Francesca Attimonelli, ha ricevuto con gratitudine dall’alunno i libri, che costituiscono un tesoro di conoscenza, pronto ad aprire nuovi mondi a quanti vorranno esplorarli.

Il gesto di Valerio non è stato solo un atto di generosità, ma anche un esempio tangibile di come uno studente possa contribuire in modo significativo alla crescita e all’arricchimento della comunità scolastica.

La sua iniziativa invita gli altri a riflettere sulla propria capacità di fare la differenza anche con gesti apparentemente piccoli.

La condivisione della conoscenza e la promozione della lettura hanno dimostrato che la generosità può fiorire anche tra i banchi di scuola e può ispirare gli altri a seguire i buoni esempi.